Calciomercato Roma, doppio incrocio bianconero: non solo Smalling

La Roma riflette sul futuro di Smalling, finito nel mirino della Juve e dell’Inter. La permanenza del difensore nella capitale è in bilico.

La Roma, entro la fine del mese di gennaio, proverà a regalare a José Mourinho un nuovo rinforzo teso ad aumentare la qualità complessiva della rosa. Rick Karsdorp è ai saluti e per sostituirlo piace molto Alvaro Odriozola tuttavia la trattativa con il Real Madrid è finita da tempo in stand-by. Tutto da definire, poi, il futuro di Chris Smalling.

Chris Smalling, difensore della Roma ©LaPresse

Il direttore generale Tiago Pinto, in queste settimane, proverà poi a convincerlo a prolungare ulteriormente la propria permanenza nella capitale. La vicenda dell’inglese, ormai, è nota. Il suo contratto scadrà al termine della stagione e fin qui i vari incontri con il suo entourage non si sono rivelati sufficienti per individuare un principio d’intesa. Le parti, infatti, risultano quanto mai distanti.

Il club ha messo sul piatto un prolungamento fino al 2025 a 2.5 milioni netti più vari bonus. Una cifra inferiore rispetto a quella attualmente percepita dall’ex Manchester United (3.5). Una situazione di stallo che ha iniziato ad ingolosire la Juventus, intenzionata a sottoporre ad un pesante restyling la propria difesa nel corso della sessione estiva del mercato. Smalling, in tal senso, piace molto ed arriverebbe a Torino a parametro zero. I contatti sono scattati e domenica, in occasione della partita tra lo Spezia e la Roma, la Vecchia Signora continuerà di certo a monitorarlo.

Roma, Smalling nei pensieri della Juventus

La trattativa, in ogni caso, si preannuncia complicata alla luce dell’interessamento mostrato dall’Inter. Da qui la decisione della Juventus, stando a quanto riportato da ‘Tuttosport’, di seguire un profilo alternativo a quello di Smalling. Un calciatore anche lui protagonista annunciato della gara in programma allo stadio “Picco”: Jakub Kiwior.

Calciomercato Roma, doppio incrocio bianconero: non solo Smalling
Jakub Kiwior, difensore dello Spezia ©LaPresse

Il difensore, reduce da un buon Mondiale disputato con la maglia della Polonia, intriga i bianconeri per la sua capacità di giocare pure nel ruolo di centrocampista centrale e per la qualità in fase di costruzione della manovra. Un profilo giovane (classe 2000) con ancora ampi margini di crescita ma già pronto per esibirsi nei palcoscenici più prestigiosi d’Italia e d’Europa. I liguri, dal canto loro, non hanno chiuso alla sua cessione ma vogliono almeno 20 milioni. Se ne riparlerà. Intanto, in casa Juve, è iniziato il casting per la difesa del futuro. Smalling o Kiwior, esperienza contro gioventù: il nuovo corso ripartirà da uno di loro due.