Calciomercato Roma, svolta last minute: 25 milioni per Allegri

La Roma attende offerte per Karsdorp, ormai scivolato ai margini della rosa dopo gli screzi con Mourinho. Una pista può riaprirsi.

Non c’è soltanto Nicolò Zaniolo nei pensieri della Roma. Il direttore generale Tiago Pinto, infatti, risulta al lavoro in varie altre cessioni che, una volta concretizzate, consentiranno di snellire la rosa ed ottenere i fondi da reinvestire nei prossimi colpi in entrata.

Tiago Pinto, direttore generale della Roma – Asromalive.it

In lista di sbarco, ad esempio, c’è Rick Karsdorp finito ai margini dopo l’attacco ricevuto da José Mourinho al termine della partita pareggiata con il Sassuolo il 9 novembre scorso. Il manager giallorosso, durante la sosta del campionato dovuta al Mondiale, ha provato più volte a ricucire lo strappo e a stemperare le tensioni senza tuttavia riuscirci. Il divorzio, a questo punto, è inevitabile tuttavia cedere l’ex Feyenoord si sta rivelando più complicato del previsto.

Il suo contratto scade nel 2025 e i capitolini non hanno alcuna intenzione di svenderlo. Se partirà, sarà soltanto alle condizioni economiche imposte dal club. Richieste che, fin qui, hanno allontanato la maggior parte delle squadre interessate. Di recente si era parlato di un interessamento del Southampton ma i contatti si sono presto raffreddati. Stesso discorso per il Fulham, che ha virato su Hamarì Traoré del Rennes. Il Monza resta in corsa ma la fumata bianca, al momento, appare quanto mai distante.

Roma, effetto domino per Karsdorp: la Juventus può riprovarci

L’elenco delle pretendenti contiene pure il nome della Juventus, che fino a qualche giorno fa si era fatta avanti proponendo soltanto un prestito gratuito. Adesso, invece, con la possibile cessione di Weston McKennie in Premier League la pista che porterebbe Karsdorp a Torino può riaprirsi.

Weston McKennie, centrocampista della Juventus – Asromalive.it

Il texano, stando a quanto riportato oggi da ‘Sky Sport’, ha detto sì alla proposta del Leeds pronto ad acquistarlo entro la fine di gennaio. Ora, agli inglesi non resta altro che trovare l’intesa decisiva con la Vecchia Signora che dall’operazione vorrebbe ottenere una cifra compresa tra i 25 e i 30 milioni. Un ammontare che, da una parte, consentirebbe di far respirare le casse in profondo rosso della società. Dall’altra, garantirebbe risorse fresche da reinvestire proprio su Karsdorp e proporre a Pinto una formula maggiormente accattivante.