Calciomercato Roma, Zaniolo al Milan: “È più facile per lui”

Calciomercato Roma, nuovo verdetto sull’ipotesi Milan per Nicolò Zaniolo. L’ex allenatore non ha dubbi: “È più facile per lui”

Fari puntati sul futuro di Nicolò Zaniolo nell’ultima settimana di calciomercato invernale in casa Roma. Il fronte delle uscite si sblocca per Tiago Pinto, che ha trovato l’accordo per la cessione in prestito di Matias Vina. Il futuro del numero 22 giallorosso continua ad essere enigmatico, il Milan è la pista più calda in Serie A in questi ultimi giorni di gennaio. E l’ex allenatore del jolly offensivo non ha dubbi su un possibile passaggio del ragazzo in rossonero.

Calciomercato Roma, Zaniolo al Milan: "È più facile per lui"
Nicolò Zaniolo – Asromalive.it

Sono giornate decisive quelle che separano Nicolò Zaniolo alla data del 31 gennaio. A fine mese ci sarà la chiusura della sessione di calciomercato invernale, ed il futuro del classe ’99 continua ad essere un rebus. Chi non ha dubbi su un possibile passaggio in rossonero del numero 22 della Roma è il tecnico che lo fece esordire in Serie B all’età di 17 anni. Ecco le parole di mister Roberto Breda, allenatore della Virtus Entella nella stagione 2016-17. Il tecnico è intervenuto nella diretta Twich di TV PLAY su Calciomercato.it.

Calciomercato Roma, Zaniolo al Milan a gennaio: il verdetto di mister Breda

Sulla rottura Roma-Zaniolo: “Non è che la Roma non sia giusta per Zaniolo, è il suo percorso alla Roma che secondo me ormai ha portato ad una situazione di stallo. E’ arrivato alla Roma ed è andato oltre alle aspettative stupendo tutti, aspettative che però non erano consolidate da percorso di crescita.”

Calciomercato Roma, Zaniolo al Milan: "È più facile per lui"
Roberto Breda – Asromalive.it

Cosa è andato storto? “Gli infortuni non hanno aiutato. Roma pretende tanto. Non è stato tempo a Zaniolo di sopperire alle carenze date dagli infortuni. Cambiare piazza non vuol dire che Roma non sia all’altezza per Zaniolo, ma resettare tutto.” Sull’esordio in B ed il ruolo: “L’ho fatto esordire in Serie B perché dal punto di vista tattico doveva svilupparsi, ma dal punto di vista fisico era già straripante. Deve lavorare proprio su quello. Mettendolo davanti secondo me lo si limita. Sulla pista Milan: “Al Milan messo nel 4231 sarebbe più facile per lui, potrebbe usare meglio le sue qualità con più campo davanti. Sarebbe bello però mantenere la capacità di fare più ruoli.”