Calciomercato Roma, voglia di Mourinho: accordo al ribasso

La Roma, nei prossimi mesi, dovrà valutare il futuro di alcuni giocatori. Emersa la proposta inattesa da Pinto.

Sono giorni frenetici in casa Roma. Il direttore generale Tiago Pinto, infatti, risulta impegnato in un gran numero di trattative finalizzate a cedere gli elementi intenzionati ad andare via ed incamerare, al tempo stesso, risorse fresche da reinvestire sul mercato.

Tiago Pinto, direttore generale della Roma – Asromalive.it

La rosa, nelle prossime ore, andrà quindi incontro ad un restyling concreto. Eldor Shomurodov, ad esempio, è ad un passo dallo Spezia. I bianconeri hanno intensificato i contatti con il manager giallorosso, trovando l’intesa decisiva. Restano da sistemare alcuni dettagli tuttavia la fumata bianca appare in vista. Nicolò Zaniolo, invece, è nel mirino del Bournemouth che oggi volerà alla volta dell’Italia per convincere il calciatore ad accettare la destinazione inglese.

In estate, invece, avrà luogo una vera e propria rivoluzione con la proprietà che, in questi mesi, dovrà valutare la posizione dei tesserati legati al club fino al termine della stagione. Il destino di alcuni di loro, intanto, è stato già deciso. Ante Coric e William Bianda ad esempio, acquistati nel 20218 ma mai diventati impostisi in prima squadra, verranno lasciati liberi di trovarsi una sistemazione alternativa. Un doppio addio che permetterà alla società di risparmiare oltre 3 milioni. Capitolo Chris Smalling: le interlocuzioni proseguono ma l’ex Manchester United è attratto dalla possibilità di finire all’Inter.

Roma, un rebus il futuro di El Shaarawy

A giugno si concluderà pure il contratto di Stephan El Shaarawy. L’esterno si trova bene nella capitale e, stando a quanto riportato nell’edizione odierna de ‘Il Corriere dello Sport’, sarebbe pronto anche a ridursi lo stipendio pur di restare ancora alla corte di José Mourinho.

Stephan El Shaarawy, attaccante della Roma – Asromalive.it

Il rapporto tra i due è ottimo. L’allenatore originario di Setubal si fida di lui e fin qui, nonostante la folta concorrenza nel reparto offensivo, lo ha impiegato con una certa costanza sia in campionato che in Europa League. Per l’ex Milan, in totale, 18 presenze (738 minuti trascorsi in campo) “condite” da due gol e un assist. Nell’ultima partita di Serie A, vinta ai danni dello Spezia, ha giocato titolare e lo stesso accadrà nel big match in programma domenica contro il Napoli. Il suo (3.5 milioni) è il sesto ingaggio più alto del gruppo ma per El Shaarawy, come detto, non sarà un problema stipulare un accordo al ribasso. Il suo cuore batte per la Roma: un matrimonio, nato nel gennaio 2021, che il Faraone vuole ulteriormente allungare. Ora la palla sta a Pinto.