Roma, stop di un mese: operazione rimandata

La Roma si prepara ad affrontare il Feyenoord in Europa League. Mourinho ha l’intera rosa a disposizione, ad eccezione di due infortunati.

Giornata di vigilia per la Roma che domani, alle ore 18.45, tornerà in campo per affrontare il Feyenoord nell’andata dei quarti di finale di Europa League. Un rematch, di fatto, della finale di Conference svoltasi a Tirana ma i giallorossi, nel doppio confronto europeo, affronteranno una squadra molto più qualitativa rispetto a quella dello scorso maggio.

José Mourinho (Lapresse) – asromalive.it

Gli olandesi, in estate, hanno dato il via ad un’autentica rivoluzione cedendo molti componenti del gruppo (tra cui Marcos Senesi e Cyriel Dessers) e preso elementi che hanno consentito alla formazione di Rotterdam di crescere sotto tutti i punti di vista. Il primo posto in Eredivise a discapito dell’Ajax secondo è lì a dimostrarlo, così come le voci di mercato relative ad un possibile sbarco del tecnico Arne Slot in Premier League.

Per i giallorossi si tratterà quindi di una sfida da non sottovalutare ed affrontare al massimo della concentrazione. In campo, vista la posta in palio, andrà la migliore formazione possibile con José Mourinho che avrà a disposizione l’intera rosa. Soltanto due gli indisponibili, ovvero gli infortunati Rick Karsdorp e Ola Solbakken. L’esterno, come noto, è ai box per colpa di una lesione del menisco interno e non è ancora chiaro quando riuscirà a guarire del tutto. Il norvegese, invece, nell’ultimo turno di campionato ha rimediato una lussazione alla spalla sinistra.

Roma, aggiornamenti sulle condizioni di Solbakken

A fornire aggiornamenti sulle condizioni dell’ex Bodo/Glimt è stato ‘Il Corriere dello Sport’, secondo cui l’attaccante proverà a tornare “entro un mese” ma tutto dipenderà dall’esito degli esami a cui si sottoporrà più avanti.

Ola Solbakken (Lapresse) – asromalive.it

Calendario alla mano, salterà gli incontri con il Feyenoord, l’Udinese (16 aprile), l’Atalanta (24), il Milan (29), il Monza (3) e l’Inter (7). La data del possibile rientro potrebbe essere quella del 14 maggio (Bologna) o del 21 (Salernitana). Per il rush finale della stagione Solbakken vuole esserci e, proprio per questo motivo, ha scelto di rimandare all’estate l’operazione chirurgica preferendo seguire, al momento, una terapia conservativa. Mourinho, dal canto suo, avrà bisogno anche di lui per chiudere al meglio e centrare la qualificazione alla prossima edizione della Champions League. La Roma affila le armi, il Feyenoord è avvertito.