Roma-Sassuolo, calciomercato passato e futuro: quanti incroci

Roma-Sassuolo, il calciomercato tra le due società si è spesso incrociato con affari conclusi e altri che sono rimaste semplici trattative: uno sguardo al passato e al futuro.

roma Berardi
Domenico Berardi ©Getty Images

Quante volte, nel corso di questi anni, Domenico Berardi è stato accostato alla Roma? Non diamo un numero preciso, ma quasi in ogni sessione di mercato, l’esterno calabrese è stato nel mirino dei giallorossi, soprattutto ai tempi di Di Francesco allenatore, che lo aveva guidato proprio in neroverde. Un elemento con quelle caratteristiche alla Roma sarebbe tornato utile ma alla fine non se n’è mai fatto nulla. In giallorosso è arrivato invece Defrel, che non ha lasciato un grande ritorno.

Durante l’ultima sessione di mercato invece, la Roma era alla ricerca di un attaccante esterno: Boga è stato il nome più volte sentito dalle parti di Trigoria. Ma anche questa volta, il destino, non ha voluto che il francese approdasse nella Capitale. Ma questo potrebbe essere un nome che potremmo risentire insieme a un altro, ovvero Locatelli.

La Roma è molto interessata al giovane centrocampista, che potrebbe diventare un obiettivo sensibile in caso di cessione di Diawara.

LEGGI ANCHEVerso Roma-Sassuolo, le ultime sugli infortunati

LEGGI ANCHECalciomercato Roma, passi avanti per il rinnovo di Calafiori: le ultime

Roma-Sassuolo, l’affermazione di Pellegrini

Boga @getty images

C’è anche l’esempio di Pellegrini: titolare inamovibile per Fonseca e anche per Mancini, che lo ha lanciato in Nazionale della quale ormai è un punto fermo. Il centrocampista in Emilia, proprio con i colori neroverdi addosso, si è affermato. Prestazioni d’alto livello, giocate sopraffine e grande continuità. Ecco perché adesso è insostituibile.

Lorenzo aveva trovato un’ambiente ideale che lo ha coccolato e lo ha fatto definitivamente esplodere in Serie A. Prima del grande ritorno in giallorosso. Un centrocampista duttile, che adesso viene schierato da Fonseca come centrale di centrocampo ma che sicuramente può giocare da esterno offensivo o come trequartista alle spalle della punta centrale. Ancora non si è sbloccato in stagione, fermato anche dal Covid. Che la prima rete non arrivi proprio domenica per il più classico gol dell’ex? De Zerbi non sarebbe di certo contento: a proposito, anche l’allenatore emergente era finito nel mirino della Roma, che poi ha scelto Fonseca: sarà una sfida nella sfida.

LEGGI ANCHEJuventus, esame farsa Suarez: arrivano i primi provvedimenti