Roma, è sul trampolino di lancio: può essere la svolta?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:33

Roma, è senza dubbio sul trampolino di lancio. Per lui può essere la svolta di una stagione sfortunata. Ma si può rimediare.

amadou diawara
La gioia di Diawara @getty images

La rete liberatoria. Quella che è valsa i tre punti, pesantissimi, per abbattere la Fiorentina e continuare a sognare la Champions League. Oggi, in copertina, c’è Diawara: e non può essere altrimenti. C’è stato diverse volte al centro delle attenzioni in questo periodo, ma per fatti diversi alle questioni di campo. Dal Covid, all’infortunio, a Verona e infine anche perché la ragazza lo ha lasciato poche settimane fa.

Da ieri sera però Diawara è sulla bocca di tutti per la zampata vincente che al 90′ ha permesso alla Roma di espugnare il Franchi. E siamo contenti per lui. L’esultanza liberatoria alla fine – dopo la paura Var – è la dimostrazione come lui stesso aspettava da tanto tempo questo momento. Che non sia davvero la svolta per la sua stagione e per quella della Roma? Speriamo.

LEGGI ANCHE: Roma, caos stadio: non basta il solo no del club a Tor di Valle

LEGGI ANCHE: Serie A, voti Fiorentina-Roma 1-2 | Diawara decide la partita

Roma, Diawara sul trampolino di lancio

Fonseca, potrebbe lanciarlo definitivamente (getty images)

L’infortunio di Veretout e le ultime notizie che arrivano non sono confortanti. Il francese purtroppo potrebbe restare ai box per molto tempo. Ma Fonseca potrebbe aver trovato il sostituto senza nemmeno doverci pensare più di tanto. Perché se la prima intenzione, a occhio, sarebbe quella di arretrare nuovamente Pellegrini e inserire Pedro (o El Shaarawy) alle spalle dell’unica punta, il tecnico portoghese potrebbe non cambiare più di tanto. Facendo solamente un cambio d’uomo in mezzo al campo, dando fiducia al centrocampista.

E Diawara se la merita. Per l’abnegazione dimostrata in questo periodo negativo per lui e perché non ha mai mollato di un centimetro. Negli ultimi tempi è stato anche utilizzato con maggior frequenza, e adesso è pronto a prendersi il posto al fianco di Villar, ieri in panchina per turnover, per una coppia giovane che potrebbe essere il futuro giallorosso.