Calciomercato Roma, muro contro muro | Il club è sparito

Nessuna risposta per l’offerta di Pinto per il giocatore, che potrebbe essere il primo acquisto del calciomercato della Roma

Il calciomercato invernale è finalmente iniziato. I club di Serie A ora sono liberi di poter registrare i contratti di nuovi giocatori, fino alla fine del mese. Sono attese grandi manovre di rinforzo per le italiane, con alcune squadre che hanno già messo a segno qualche colpo. A partire da oggi i  direttori sportivi intensificheranno il loro lavoro per contattare i giocatori migliori e accontentare gli allenatori. La Serie A è al giro di boa ed ora può cominciare la seconda parte di campionato, che sarà asimmetrica. Da quest’anno, infatti, il calendario di andata non coinciderà con quello di ritorno.

Calciomercato Roma Arsenal Maitland Niles
Tiago Pinto ©LaPresse

La prima giornata del 2022 della Roma, infatti, sarà contro il Milan giovedì 6 gennaio alle 18.30, mentre all’andata, ad agosto, c’è stata la Fiorentina. Una gara importante, quindi, per i giallorossi che dovranno affrontare la seconda in classifica che in vista della gara sta recuperando pedine importanti. La Roma, invece, perde pezzi a causa del Covid con ben tre giocatori positivi al coronavirus. Intanto, Mourinho aspetta di avere notizie da Tiago Pinto per i rinforzi che ha richiesto. La speranza è avere qualche giocatore già per la Juventus domenica 9 gennaio, anche se è molto difficile.

Leggi anche: Calciomercato Roma, duello con l’Everton | Benitez sfida Mourinho

Calciomercato Roma, l’Arsenal non risponde per Maitland-Niles

Calciomercato Roma Arsenal Maitland Niles
Ainsley Maitland-Niles, 24 anni ©LaPresse

Il primo giocatore che potrebbe arrivare alla corte dell’allenatore portoghese è Ainsley Maitland-Niles, terzino destro dell’Arsenal. Le cifre dell’affare sono state rese note e si sa che Tiago Pinto sta cercando di prendere io giocatore in prestito oneroso per 750 mila euro. Come riporta The Athletic, il gm della Roma ha contattato nuovamente i Gunners con un’offerta che si avvicina leggermente alle richieste dei londinesi. Ciò che non si è fatto registrare è la replica del club inglese. L’Arsenal, infatti, non ha risposto alle richieste di Pinto, lasciando il dirigente giallorosso senza alcuna certezza. In caso di fumata bianca, sarebbero terminati i posti da extracomunitario in rosa. A causa della Brexit, infatti, tutti i giocatori inglesi non sono più considerati europei e in rosa quest’anno è arrivato Tammy Abraham, che viene appunto dalla Gran Bretagna.