martedì, 28 Gennaio, 2020
Home Blog

Calciomercato Roma, chi arriva e chi parte: il punto

Il calciomercato Roma si appresta a vivere le fasi cruciali. Siamo ormai arrivati molto vicini alla conclusione delle trattative ed è il momento di fare un breve punto della situazione su chi arriva e chi parte.

Paulo Fonseca
Paulo Fonseca @getty images

Calciomercato Roma: ecco chi arriva

Ormai sembrano esserci pochi dubbi sui giocatori che rinforzeranno la Roma in questo mercato di gennaio. Per Fonseca ci sarà un innesto per reparto. In difesa ecco Ibanez dall’Atalanta. Il giocatore sarà un utile rimpiazzo in questa seconda parte della stagione. A centrocampo è tutto fatto per Villar, mediano spagnolo dell’Elche del quale si parla davvero molto bene. In attacco invece arriverà Carles Perez dal Barcellona. Il giocatore ha sciolto le riserve accettando la corte giallorossa.

LEGGI ANCHE –>> Dzeko prenota un posto nella storia della Roma

Chi può lasciare la squadra giallorossa

In queste ore ci sono anche degli elementi che potrebbero però lasciare la squadra giallorossa. Uno di questi è Mirko Antonucci, che ha trovato poco spazio in stagione e che sarà mandato in prestito per mettersi in mostra. L’accordo con i portoghesi del Vitoria Setubal sembra essere ad un passo. Sempre alla formazione lusitana potrebbe finire pure Fuzato, il terzo portiere della Roma. Anche per lui sarebbe l’occasione buona per mettersi in mostra. In caso di sua cessione in giallorosso potrebbe finire Rafael del Cagliari.

Non fa parte della squadra ma è comunque proprietà della Roma il mediano francese Nzonzi. Per lui dopo l’esperienza al Galatasaray c’è il ritorno in patria. Dopo aver rifiutato la corte del West Ham infatti potrebbe finire al Rennes.

Calciomercato Roma, Carles Perez ha detto sì

Calciomercato Roma, ormai è fatta per l’arrivo di un nuovo giocatore nel reparto offensivo. Carles Perez domani arriverà a Fiumicino.

Carles Perez @ Getty Images

Ormai non ci sono più dubbi e anche in Spagna i rumors sono confermati. Carles Perez sarà presto un nuovo giocatore della Roma. L’esterno del Barcellona domani sbarcherà a Fiumicino e poi svolgerà le consuete visite mediche prima della firma sul contratto.

LEGGI ANCHE –>> Roma, Dzeko prenota un posto nella storia

E’ lui il giocatore prescelto per prendere il posto in questa seconda parte di stagione di Nicolò Zaniolo, fermo a causa di un grave infortunio. Ma non solo, perché il giocatore spagnolo sarà anche un investimento per il futuro.

Ancora non è certa la formula dell’acquisto, ma a quanto pare il Barcellona si priverà del suo giocatore in prestito con obbligo di riscatto fissato a tredici milioni. Non ci sarebbe però nessuna clausola di recompra da parte del club iberico.

Di sicuro Carles Perez non avrà il posto assicurato. Come abbiamo visto nel derby Cengiz Under sta ritrovando la forma migliore e per Paulo Fonseca toglierlo dall’undici titolare non sarà semplice. Ma la Roma sarà impegnata anche in Europa e un talento come quello spagnolo è senz’altro destinato ad avere un ruolo importante nel futuro del club.

Roma, Dzeko si avvicina al podio dei bomber

Edin Dzeko è stato uno dei protagonisti del derby che la Roma ha pareggiato contro la Lazio per 1-1. Del bosniaco infatti il gol dell’illusorio vantaggio.

Edin Dzeko @Getty Images

E che gol, verrebbe da dire. Perché Dzeko ha realizzato davvero una rete con un alto coefficiente di difficoltà. Si è catapultato su un lancio lungo in area di rigore ed è riuscito, con un colpo da biliardo fatto quasi con la nuca, a mettere la sfera nel sacco. Anticipando uno Strakosha sciagurato in uscita.

LEGGI ANCHE –>> Infortunio Diawara: niente operazione, tra 15 giorni proverà a tornare in campo

Chiaramente Dzeko è stato tra i migliori non solo per il gol, ma anche per la sua capacità di essere sempre nel vivo del gioco. Una sorta di numero dieci avanzato, un playmaker offensivo ormai indispensabile negli schemi di Paulo Fonseca.

Per Dzeko gol numero 99

Quello realizzato contro la Lazio è stato il gol numero 99 segnato dal centravanti bosniaco con la maglia della Roma. Manca un solo passo dunque per sfondare la fatidica quota cento. Un traguardo importante per il giocatore, destinato in ogni caso a rimanere a lungo nella storia del club. Dzeko è già tra i migliori marcatori della Roma di tutti i tempi, con la possibilità di scalare ancora la speciale classifica.

Davanti a lui ci sono Montella a quota 102, Manfredini a 104, Volk a 106 e Amadei a 111. Più lontano Pruzzo a 138 gol segnati, inarrivabile Francesco Totti a 307.

Calciomercato Roma, Under dopo il derby è incedibile

Calciomercato Roma, Under adesso è diventato incedibile. Grande la prestazione del turco nel derby pareggiato contro la Lazio.

Cengiz Under @Getty Images

Nelle scorse settimane si parlato parecchio di Cengiz Under e di un suo possibile addio alla Roma. Il giocatore turco in questo 2019 non è riuscito a mostrare tutto il suo talento, frenato dagli infortuni e, se vogliamo, anche dall’esplosione di Zaniolo nel suo ruolo. Una volta tornato arruolabile, il giocatore ex Basaksehir ha trovato meno spazio nel solito. E quando si gioca poco è difficile riuscire a trovare la miglior condizione atletica possibile.

LEGGI ANCHE –>> Calciomercato Roma, Rafael prende il posto di Fuzato?

Per questo motivo si era pensato ad una sua partenza già in questo calciomercato di gennaio e il Milan pare seguire con grande attenzione le sue prestazioni. E dall’Inghilterra si parla pure di un’offerta dell’Everton. Ad ogni modo il derby di domenica scorsa pareggiato contro i biancocelesti hanno fatto probabilmente ricredere tutti. Tant’è che pure Fonseca, che stava per sostituirlo con Perotti nel finale, alla fine ha tolto dal campo Kluivert visto il magico pomeriggio che stava vivendo il turco.

Cengiz Under ha giocato una partita meravigliosa. Ha mandato in tilt Lulic più volte con la sua tecnica, ha tenuto sotto scacco la difesa biancoceleste ed è stato anche suo l’assist per Kluivert che aveva portato al rigore poi cancellato dopo il Var. Ma con grande intensità ha dato anche una mano alla difesa. Una prestazione sopraffina che lo conferma, in questo momento, come un titolare inamovibile della Roma. Anche nel caso in cui i giallorossi riusciranno a chiudere per Carles Perez, sembra difficile in questo momento che Under possa perdere il posto.

Calciomercato Roma, idea Paqueta del Milan: le ultime

Paquetá @ Getty Images

CALCIOMERCATO ROMA PAQUETA MILAN – Già qualche giorno fa si era parlato di un’occasione in casa giallorossa, quella di Lucas Paquetà. Il giocatore brasiliano è in uscita dal Milan, così come Suso e Piatek, e il diesse Gianluca Petrachi ci sta pensando.

Roma su Paquetà

Secondo quanto riportato dal giornalista Massimo Caputi, intervenuto ai microfoni della trasmissione ‘TuttiConvocati’, sulle frequenze di Radio24, il classe ’97 interesserebbe al club capitolino. “Intanto arriva Ibanez – ha affermato -, poi c’è un canale aperto con il Milan per Paquetà. Le due società si sono parlate e c’è la disponibilità dei rossoneri per un prestito”.

Paquetà-Bernardeschi, c’è concorrenza

Ci sarebbe però da battere la concorrenza, soprattutto quella bianconera. Infatti, secondo quanto riportato da Sky Sport, il Milan ha provato ad imbastire una trattativa con la Juventus per uno scambio con Federico Bernardeschi, con la formula del prestito, dopo un rifiuto iniziale di Paratici di scambio alla pari dei rispettivi cartellini.

Infortunio Diawara, niente operazione: tra 15 giorni proverà a tornare in campo

infortunio Diawara
Amadou Diawara @Getty Images

NOTIZIE ROMA INFORTUNIO DIAWARA – Non si parla solo di calciomercato in casa giallorossa, ma anche di infermeria, tema indiscusso che contraddistingue il club capitolino da 2 anni. L’edizione online del quotidiano ‘Il Tempo’, riporta gli ultimi aggiornamenti riguardo l’infortunio di Amadou Diawara.

Infortunio Diawara, niente operazione

Nella partita di Coppa Italia all’Allianz Stadium contro la Juventus, il centrocampista guineano è stato costretto ad uscire al minuto 75 a seguito della lesione del menisco esterno del ginocchio sinistro. Tra i vari controlli effettuati, l’ultimo, quello di ieri, con il parere del Professor Cerulli: si è deciiso di procedere con la via della terapia conservativa.

Ritorno in campo di Diawara

La speranza della Roma è ora di riaggregare Diawara al gruppo di Fonseca già tra un paio di settimane: la prossima settimana saranno effettuati nuovi controlli.

Calciomercato Roma, in arrivo Rafael dal Cagliari. Fuzato verso il Vitoria Setubal

rafael
@getty images

CALCIOMERCATO ROMA FUZATO RAFAEL CAGLIARI – Sono ore calde e vivaci per il calciomercato invernale italiano ed estero. In questi quattro giorni che mancano potrebbe scatenarsi la Roma, a caccia ancora di un centrocampista e, forse, anche un vice Dzeko.

Calciomercato Roma, in arrivo Rafael

A sorpresa però potrebbe arrivare anche un portiere. Secondo quanto riportato dal sito gianlucadimarzio.com, infatti, i giallorossi sarebbero vicini all’acquisto di Rafael, estremo difensore del Cagliari.

Impiegato in questo inizio di stagione come vice-Olsen, con il rientro di Cragno il portiere classe 1982 è stato relegato al ruolo di terza scelta. Il suo contratto è in scadenza e non è escluso che possa rientrare anche nella trattativa che riguarderà Olsen in estate.

Fuzato al Vitoria Setubal

Sempre il noto portale in questione, riporta come l’attuale terzo portiere del club capitolino, Daniel Fuzato (classe ’97), portato in Italia dall’ex direttore sportivo Monchi, sia molto vicino al Vitoria Setubal, club militante nella massima divisione portoghese (possibile destinazione anche per Mirko Antonucci, ndr), con la formula del prestito.

Calciomercato Roma, Carles Perez comunicherà oggi la sua scelta

Calciomercato Roma, Carles Perez comunicherà oggi la sua scelta. L’attaccante esterno non è ancora convinto di lasciare il Barcellona.

Carles Perez @ Getty Images

Oggi potrebbe essere il giorno di Carles Perez alla Roma. Ieri prima dell’inizio del derby contro la Lazio il direttore sportivo giallorosso Petrachi ha fatto il punto della situazione. “Innanzitutto andiamo avanti con la nostra filosofia, che è quella di investire sui ragazzi giovani e di prospettiva. E’ una trattativa ben avviata, con il Barcellona abbiamo ottimi rapporti e con il ragazzo si sta parlando. C’è da convincerlo del progetto tecnico che la Roma gli ha presentato, però sono ottimista, ma non amo dire prima di aver chiuso con un giocatore se poi non ci sono le firme sui contratti, me ne sto bello cauto e aspetto di vedere cosa succede nelle prossime ore. Io credo che tutta la Roma sta cercando di mostrare la propria forza, anche a livello societario. La Roma non è la succursale di nessuno e nella nostra mentalità c’è quella di prendere un giocatore e farlo nostro, quindi non c’è nessun diritto di recompra e il giocatore verrà alla Roma, se verrà, ma non c’è nessuna clausola che ci impedisce di poterlo perdere”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, Paquetá ha le valigie pronte

Carles Perez @ Getty Images

Calciomercato Roma, la scelta di Perez

Come riportato da “El Mundo Deportivo“, sull’attaccante esterno del Barcellona c’è la concorrenza di Borussia Dortmund, Bayern Monaco, Siviglia e Atalanta. Ieri il calciatore ha vinto in tv il derby tra Roma e Lazio per capire meglio le caratteristiche di gioco dei giallorossi. E sicuramente sarà rimasto impressionato dal gioco della squadra allenata da Fonseca, un motivo in più per dire sì.

Carles Perez, attraverso il suo agente Arturo Canales, in giornata comunicherà la sua decisione definitiva. Se accetterà la proposta della Roma, l’affare sarà chiuso in prestito con obbligo di riscatto per una cifra intorno ai 15 milioni di euro.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, Nzonzi potrebbe rientrare alla base

Calciomercato Roma, Steven Nzonzi ha deciso il suo futuro

Calciomercato Roma, Steven Nzonzi ha deciso il suo futuro. Il centrocampista francese preferisce il Rennes al West Ham: giocherà in Ligue 1.

Steven Nzonzi
Steven Nzonzi @Getty Images

Steven Nzonzi ha deciso il suo futuro. Il centrocampista francese, attualmente in prestito al Galatasaray dove però è in rotta con il club dopo avere litigato con l’allenatore Termin, non tornerà alla Roma. Nei giorni scorsi dopo l’infortunio di Diawara si era parlato in questa situazione di emergenza di un suo possibile rientro alla base, ma non sarà così.

Secondo quanto riportato dal sito francese specializzato nel calciomercato “Foot Mercato” Nzonzi avrebbe scelto di tornare in patria, preferendo tra le offerte che sono per il momento pervenute, quella del Rennes. Rifiutato quindi il ritorno in Premier League dove era pronto ad accoglierlo il West Ham.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, Paquetá ha le valigie pronte

gianluca petrachi
Gianluca Petrachi @Getty Images

Calciomercato Roma, la scelta di Nzonzi

Oltre al West Ham in Inghilterra si era fatto avanti anche l’Aston Villa, in lotta per non retrocedere nuovamente in Championship. E anche una squadra spagnola, il Celta Vigo, aveva chiesto informazioni sul centrocampista che aveva fatto molto bene nella Liga con la maglia del Siviglia. Alla fine però la scelta è ricaduta sul Rennes, con il presidente Julien Stéphan che è stato quello più convincente nella trattativa con l’ex campione del mondo. Nelle prossime ore diventerà ufficiale il suo passaggio in prestito fino a giugno al Rennes, dove si spera Nzonzi possa trovare l’ambiente ideale per rilanciare la sua carriera.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, Nzonzi potrebbe rientrare alla base

Roma-Lazio, lo spettacolo della Curva Sud e la scelta del vecchio stemma

Roma-Lazio, lo spettacolo della Curva Sud e la scelta del vecchio stemma. Un messaggio d’addio polemico al presidente James Pallotta.

@ Getty Images

La Roma ha giocato una gran bella partita, non riuscendo a causa dell’errore del portiere Pau Lopez – al primo errore stagionale proprio nel derby dopo un girone di andata impeccabile – a vincere una partita dominata dall’inizio alla fine. La squadra ha risposto all’affetto dei tifosi e al grande spettacolo che hanno offerto in curva sud.

Come riporta l’edizione odierna del “Corriere dello Sport“, la curva Sud è stata protagonista di una scenografia destinata a rimanere per sempre nella storia dei derby. Il vecchio stemma della Roma, quello con la Lupa che allatta Romolo e Remo e la scritta “ASR”, è stato esposto in un grande telo che ha coperto quasi l’intero settore, accompagnato da bandiere giallorosse e dallo striscione: «Questo stemma ho nelle vene. Questo stemma mi appartiene». Con questa scelta i tifosi hanno polemizzato ancora una volta con il presidente Pallotta che nel 2013 sostituì il logo tanto caro ai romanisti con uno nuovo, considerato più moderno e attraente dal punto di vista del brand e del merchandising.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, Paquetá ha le valigie pronte

@ Getty Images

Roma-Lazio, la curva sud dà spettacolo

Tra i presenti in tribuna vip c’erano il doppio ex Zeman e il nuovo acquisto della Roma, Ibañez, mentre non si sono visti né Totti né De Rossi. Presente Nicolò Zaniolo che ieri mattina ha ricevuto una bibbia da Papa Francesco in Vaticano. I tifosi della Roma hanno inoltre riservato una standing ovation a Ruggiero Rizzitelli, ex attaccante giallorosso dal 1988 al 1994 e noto commentatore televisivo. Non c’è stato nessun problema di ordine pubblico. Alla fine sono stati 60 mila gli spettatori, per un incasso totale di 2,6 milioni.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, Nzonzi potrebbe rientrare alla base

@ Getty Images

Kobe Bryant è morto: è stato una bandiera, il ricordo di Totti

Kobe Bryant è morto. Shock nel mondo del basket per la perdita del campione americano, che da bambino tra l’altro ha vissuto a lungo in Italia.

Kobe Bryant @Getty Images

Secondo le prime ricostruzioni del sito Tmz, che per primo ha dato la notizia, la star della Nba è morto in un incidente di elicottero in California, nella contea di Los Angeles. Kobe si trovava a bordo del suo elicottero privato con almeno altre tre persone, oltre al pilota. Il velivolo ha preso fuoco una volta precipitato e inutili sono stati i soccorsi, tutti i passeggeri a bordo sono morti. Tanti appassionati di basket sono in lacrime per la sua morte, giunta a soli 41 anni.

Kobe Bryant ha giocato con una sola casacca sulle spalle, quella dei Los Angeles Lakers, franchigia con la quale ha vinto cinque anelli. Si era ritirato al termine della stagione 2015-2016. Una “bandiera” gialloviola, proprio come Francesco Totti lo è stato per la Roma. Forse anche per questo motivo l’ex capitano giallorosso era un idolo per Kobe Bryant.

I due si erano incontrati a Milano nel 2016 e non erano mancate reciproche parole di stima. Due campioni accomunati dall’amore per una sola maglia, quella vestita per tutta la carriera. «Cambiando forse avremmo vinto di più, guadagnato più soldi. Ma così abbiamo portato a casa anche il record della fedeltà. Io alla fine ho sentito di aver formato un’altra famiglia» disse al numero dieci giallorosso.

Il ricordo di Totti su Instagram

Francesco Totti ha subito ricordato proprio l’incontro con Kobe Bryant su Instagram.
“Onorato di averti conosciuto, Campione dentro e fuori dal campo! R.I.P.” ha scritto l’ex capitano della Roma.

Roma-Lazio, Santon: «Avremmo meritato la vittoria»

In Roma-Lazio Santon è stato senz’altro uno dei migliori. Fonseca lo ha gettato nella mischia a destra e lui ha ripagato la fiducia con una grande prestazione.

Santon @Getty Images

L’utilizzo di Santon in quella zona del campo ha dato maggiore sicurezza difensiva ad una Roma che ha annullato tutte le iniziative biancocelesti sul nascere.

«Credo che la partita è stata dominata dalla Roma, avevamo preparato bene la gara. Dietro impostavamo a tre, per fare uscire un loro centrocampista in pressione e crearci lo spazio e ci siamo riusciti. – ha detto il difensore ai microfoni di Sky – C’è il rammarico di un pareggio che ci sta stretto. Meritavamo la vittoria, ma è andata così, ci prendiamo questo punto e guardiamo alla prossima partita».

LEGGI ANCHE –>> Roma-Lazio, le parole di Fonseca

Santon è stata la chiave tattica di Fonseca in questo Roma-Lazio. «Lasciando i tre dietro in marcatura preventiva abbiamo fermato le ripartenze della Lazio. Davanti abbiamo avuto tante occasioni che però andavano sfruttate meglio» ha detto l’ex giocatore dell’Inter.

Una Roma in salute che acquisterà senz’altro grande autostima dopo questa partita, nonostante il mancato successo.«Dopo una partita così, giocata bene e con l’atteggiamento giusto, la fiducia è alta» continua Santon, che sa bene quale è l’obiettivo che la sua squadra deve agguantare. «Siamo quarti e giochiamo tutte le partite per vincere, la Champions League è un obiettivo importantissimo per noi» sottolinea il difensore.

E così crescono i rammarici per la partita persa in Coppa Italia contro la Juventus. «In quella occasione penso che abbiamo sbagliato l’atteggiamento, cosa che in un derby non puoi sbagliare. Abbiamo dominato e c’è rammarico perché meritavamo la vittoria».

Roma-Lazio, Fonseca: «Orgoglioso dei miei ragazzi»

Paulo Fonseca può essere soddisfatto dopo Roma-Lazio. Magari non pienamente, visto il risultato, ma la sua squadra ha dominato dall’inizio alla fine e avrebbe meritato il successo.

Paulo Fonseca @Getty Images

Al gol di Dzeko ha replicato dopo pochi minuti Acerbi, complice una grave disattenzione di Pau Lopez. Un errore ingenuo da parte del portiere spagnolo che ha riequilibrato tutto. Inutili gli sforzi per trovare nuovamente la via della rete. E’ finita 1-1.

LEGGI ANCHE –>> I voti di Roma-Lazio

Il tecnico portoghese, intervistato da Sky Sport, però non se la prende con il suo portiere. «E’ stato un episodio infelice – ha detto – questo non toglie che Pau è un grande portiere, che ha fatto molto bene in altre partite».

«Sono triste per il risultato – continua Fonseca – ma sono orgoglioso per quello che i ragazzi hanno fatto. Abbiamo giocato una bellissima partita contro una grande squadra. Se vediamo i numeri della partita sono incredibili, abbiamo giocato con coraggio, sempre nella metà campo offensiva, creando diverse situazioni da gol. Se giochiamo così è più facile credere in questa squadra. I ragazzi avrebbero meritato un altro risultato».

Da sottolineare anche le prestazioni di Under e Kluivert. Il turco scatenato sulla fascia, ma come l’olandese bravo anche a dare una mano a livello difensivo. «Hanno lavorato molto e li voglio così. È importante per la squadra che loro difendano in questo modo, hanno fatto una bellissima partita come gli altri compagni».

Le mosse tattiche dell’allenatore hanno convinto tutti. «Abbiamo giocato con Spinazzola più alto e con Santon dietro, iniziando la costruzione a tre. La posizione di Kluivert è stata molto importante, ma con Under abbiamo creato anche spazio sulla fascia destra. – ha detto ancora l’allenatore al termine di Roma-Lazio – Hanno capito quali spazi dobbiamo cercare e trovare, abbiamo giocato sempre con la palla, nella metà campo offensiva. Non è facile creare situazioni contro la Lazio, che si abbassa molto in campo, ma noi abbiamo creato e fatto bene, abbiamo sbagliato solo al momento di fare gol».

Voti Roma-Lazio 1-1: Pau Lopez rovina tutto

Voti Roma-Lazio Pau Lopez errore shock rovina una grande partita dei giallorossi. Acerbi risponde al vantaggio firmato da Dzeko.

Chris Smalling @Getty Images

Primo tempo di chiara marca giallorossa. La Roma è padrona del campo e ha un possesso palla del 70% non lasciando mai respiro alla Lazio. La pressione costante viene premiata da un gol di Dzeko, che di testa approfitta dell’uscita a vuoto di Strakosha su lancio di Cristante. La palla sbatte sul palo e poi finisce in fondo alla rete. Subito dopo la Roma sfiora il raddoppio. Contropiede veloce la palla capita sul piede di Cengiz Under. Il suo tiro viene respinto sulla linea, così come quello successivo di Dzeko.

La Roma domina e la Lazio non riesce a trovare sbocchi. Il gol del pareggio è una beffa. Su calcio d’angolo, Santon invece di tirare di testa il pallone fuori lo ha alzato al cielo. Pau Lopez invece di tirarlo fuori lo ha lasciato andare sulla linea scontrandosi con Smalling e così Acerbi lo ha mandato in gol. I giallorossi non mollano, ma sono sfortunati: Pellegrini colpisce il palo dalla distanza.

Anche la ripresa vede la Roma padrona del campo ma come al solito imprecisa in zona gol. Calvarese concede un calcio di rigore per fallo di Patric su Kluivert dopo una grande giocata di Under. Il VAR richiama l’attenzione del direttore di gara che torna clamorosamente sui suoi passi. Un rigore che poteva starci, non si capisce né il motivo per cui è stato richiamato l’arbitro né perché ha cambiato idea.

La Roma ci prova fino alla fine ma la partita si chiude con lo stesso risultato dell’andata.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, Paquetá ha le valigie pronte

Calvarese @ Getty Images

Tabellino Roma-Lazio

ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez 3; Santon 6 (83′ Kolarov sv), Mancini 6.5, Smalling 7, Spinazzola 6.5; Veretout 6.5 (88′ Pastore sv), Cristante 6; Under 7, Pellegrini 5.5, Kluivert 6 (80′ Perotti 5); Dzeko 6.5. In panchina: Mirante, Fuzato,Bruno Peres, Fazio, Jesus, Cetin, Florenzi, Kalinic. All.: Paulo Fonseca.
LAZIO (3-5-2): Strakosha 3; Luiz Felipe 6 (45′ Patric 4), Acerbi 7, Radu 6; Lazzari 5, Milinkovic-Savic 5, Lucas Leiva 6, Luis Alberto 5 (71′ Parolo 6), Lulic 5; Correa 5, Immobile 5. In panchina: Proto, Guerrieri, Bastos, Vavro, Jony, Berisha, Anderson A., Anderson D., Caicedo, Adekanye. All.: Simone Inzaghi.
ARBITRO: Calvarese 2
MARCATORI: 26′ Dzeko, 34′ Acerbi
NOTE: ammoniti Luiz Felipe, Dzeko, Luis Alberto, Lulic, Kolarov, Immobile.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, Nzonzi potrebbe rientrare alla base