domenica, 25 Agosto, 2019
Home Blog

Roma, si ferma Perotti: contro il Genoa ci sarà Kluivert

Perotti Porto Roma
Diego Perotti @ Getty Images

Roma, si ferma Perotti per un infortunio muscolare: contro il Genoa nella partita di esordio del nuovo campionato ci sarà Kluivert.

Infortunio dell’ultima ora in casa Roma in vista della partita d’esordio contro il Genoa. Diego Perotti ha subito un infortunio e non sarà a disposizione: le sue condizioni verranno valutate nei prossimi giorni. Si tratta del secondo problema fisico dopo quello di Spinazzola, costretto pure a saltare la partita d’esordio. L’incubo è quello di ripetere lo stesso calvario della passata stagione.

Al posto di Perotti nel 4-2-3-1 Fonseca dovrebbe scegliere Kluivert.

Questa la lista dei convocati

Roma-Genoa, Andreazzoli: “Piacere tornare a Roma, ma proverò a dargli un dispiacere…”

Aurelio Andreazzoli
Aurelio Andreazzoli @Getty Images

ROMA-GENOA CONFERENZA STAMPA ANDREAZZOLI – Il tecnico del Grifone Aurelio Andreazzoli ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro la Roma di Paulo Fonseca, gara valida per la prima giornata di Serie A.

Roma-Genoa conferenza Andreazzoli

Sulla partita di domani
La Roma ha pregi ben noti, perché giocheranno molti ragazzi presenti la scorsa stagione. La mano di Fonseca si vede già. Noi, invece, veniamo da una serie di sconfitte a Roma; ma non sentiamo particolari pressioni, cercheremo di esprimerci al meglio. Non ho dubbi su come giocheremo.

Sugli obiettivi stagionali
Dal primo giorno qui ho detto che contano i fatti, non le parole. Non ha senso che dica qual è l’obiettivo stagionale, lo dimostreremo sul campo. Sono convinto che quando si lavora con serietà e dedizione il risultato sarà il massimo possibile. Sono convinto che quest’anno faremo bene. Scopriremo chi siamo e quanto valiamo dopo un certo numero di gare.

Rapporto con Preziosi?
Con il Presidente Preziosi ho un rapporto molto chiaro. Ogni allenatore apprezza avere un gruppo che possa essere migliorato. L’unica cosa che ho chiesto espressamente è non avere una rosa esageratamente ampia.

Sulla condizione fisica
Abbiamo migliorato la condizione atletica, ora viene il momento di curare i dettagli. Ci sono situazioni che necessitano molto studio e esercizio. Nessuna squadra è pronta a questo punto dell’anno; noi abbiamo già acquisito una certa identità.

Ritorno a Roma per lei…
A Roma ho molti amici, ho vissuto lì dieci anni della mia vita. La Roma mi ha dato tanto, sia dal punto di vista umano che lavorativo, perciò mi fa piacere tornare lì. Però sono un professionista e cercherò di dare loro un dispiacere.

Sugli arbitri e la VAR
Ci vorrebbero regole in grado di semplificare il lavoro dell’arbitro, che è il mestiere più difficile tra quelli che calcano il terreno di gioco. Spero possano essere agevolati, sia dalle regole che dalla tecnologia.

Infortunati per domani?
Gli indisponibili sono quelli già confermati negli ultimi giorni. Solo capitan Criscito ha avuto un lieve attacco febbrile, ma nulla di che, per il resto la rosa è al completo.

Roma-Genoa, Fonseca: “Domani giocano Fazio e Jesus”

Convocati Fonseca

ROMA-GENOA CONFERENZA STAMPA FONSECA – Prima conferenza stampa ufficiale di vigilia per l’allenatore giallorosso Paulo Fonseca, che alle 16:30 parlerà in sala stampa per presentare la sfida di domani sera contro il Genoa di Andreazzoli, valida per la prima giornata di Serie A.

ASROMALIVE.IT SEGUE LA CONFERENZA IN TEMPO REALE

Quali sono le sue emozioni per la prima ufficiale all’Olimpico?
Buongiorno a tutti. Ho già vissuto questa esperienza, questa sarà la prima ufficiale, sono motivato, davanti ai tifosi è lo scenario ideale per iniziare la stagione.

Quanto è migliorata la squadra nelle sue idee di calcio?
Sono sicuro che c’è stata una fase evolutiva, abbiamo affrontato avversari di vario livello. La squadra sta crescendo, siamo all’inizio, c’è tanto da lavorare ma la squadra è pronta.

Ha avuto un ruolo chiave per far sentire molto importante Dzeko quest’estate e fargli cambiare la volontà. Qual è il significato ora di sapere di poter contare su Dzeko per il presente e per il futuro?
Sono stato molto felice della permanenza di Dzeko, ma devo confessare che ero fiducioso che sarebbe rimasto. Il suo rinnovo mi lascia soddisfatto, perché era un mio desiderio, ma ho sempre creduto che sarebbe rimasto con noi, perché è molto importante.

Su Mancini e sull’arrivo di un difensore centrale
Per quanto riguarda l’arrivo di un difensore centrale, non è un segreto che lo stiamo cercando, ma ne serve uno con esperienza che migliori la nostra qualità, non è facile. Ne abbiamo parlato a lungo con il direttore Petrachi, non vogliamo prendere un difensore tanto per prenderlo, ma va fatta una scelta ponderata. Restiamo sempre vigili. Per quanto riguarda Mancini è giovane e sta crescendo bene, abituato a giocare con un sistema di gioco diverso da quello che io chiedo. In ogni caso domani la coppia di centrali sarà Fazio-Jesus.

Se la sente di fare una scommessa su se stesso mister?
Non so se la chiamarei una scommessa con me stesso, vi assicuro che sono venuto qui con grande ambizione, siamo una squadra forte che lotterà con tutti fino all’ultimo minuto e renderà orgogliosi tutti i tifosi. I risultati saranno una conseguenza, pertanto non ho la necessità di fare una scommessa con me stesso, siamo qui per lavorare con convinzione.

Sarebbe disposto a sacrificare un giovane come Riccardi, magari per inserirlo nella trattativa con la Juve per Rugani?
Per il momento nessuno ha parlato con me di questa questione, quindi non si è concretizzata la cosa altrimenti me ne avrebbero parlato. Riccardi è un giocatore sul quale tutti depositano grandi speranze. Ad inizio stagione non si è allenato molto con noi, ma ho bisogno di vederlo meglio, è ingiusto mettere tanta pressione su di lui con paragoni con altri campioni. E’ un ragazzo giovane, di talento che deve crescere e continuare a lavorare per migliorare.

La Roma potrebbe cominciare il campionato con la stessa formazione dell’anno scorso, oltre a Pau Lopez, senza 3 giocatori importanti della scorsa Roma (Manolas, De Rossi ed El Shaarawy). E’ soddisfatto della squadra?
Sono pienamente soddisfatto della rosa, i calciatori hanno risposto bene con grande apertura rispetto alle mie idee.

Su Schik. Come mai non è riuscito ad esprimere il suo talento?
Qui ha una concorrenza molto grande rappresentata da Dzeko, ma lui adesso è qui con noi, domani sarà convocato. Ci sono giocatori che necessitano più tempo ad adattarsi a quello che io chiedo, altri meno. Domani sarà pronto se ci sarà necessità di schierarlo.

In mediana ci sono Pellegrini, Diawara, Cristante, Veretout. Chi può fare il regista in modo migliore per il suo calcio?
Devo confessare che questa è una zona del campo che mi procurerà un grande mal di testa positivo, perché sono tutti di grande livello. Veretout è un po’ indietro fisicamente rispetto agli altri 3 ma avrò sempre grosse difficoltà. Detto questo Cristante ha fatto un grande campionato e domani partirà titolare. Pellegrini e Diawara sono intelligenti e entrambi arrivati un po’ più tardi. Una zona del campo dove la concorrenza è enorme ed è un fattore positivo per me. Farò difficoltà a scegliere 2 titolari su 4.

In squadra ci sono 3 esterni naturali offensivi: Under, Kluivert e Perotti. Interverrete in quel ruolo, oppure con l’innesto di Zappacosta state pensando di spostare Florenzi davanti?
E’ una possibilità, lo abbiamo già provato in quel ruolo e la risposta è stata positiva.

Su Cetin. Può far già parte della rosa oppure andrà in prestito? Veretout è pronto per essere convocato?
Veretout non è nelle migliori condizioni ma sarà convocato e se lo riterrò opportuno è in grado di giocare uno spezzone di partita. Per Cetin si tratta di un’opportunità che si è presentata. Ha delle caratteristiche fisiche che noi chiediamo, per adesso è con noi, sta cercando di capire, ma è una scommessa per il futuro.

Si aspettava di avere un difensore prima dell’inizio del campionato? Rugani le piace?
Rugani è un buon giocatore ma non è qui e quindi non ne parlo. Per quanto riguarda il difensore centrale, torno a ribadire che noi dobbiamo prendere un difensore che migliori la qualità della rosa, e non è facile. Avrei preferito averlo prima? Naturalmente si, ma ho piena e totale fiducia nei difensori centrali che ho a disposizione, questa è una questione che non mi preoccupa.

Oltre al rinnovo di Edin Dzeko è arrivato il rinnovo di Nicolò Zaniolo. Che giocatore sta scoprendo? Mancini ha detto che è uno dei giocatori più promettenti in circolazione.
E’ un calciatore che ha fatto un ottimo pre campionato, forte e di grandi qualità. E’ giovane e ha ancora bisogno di capire meglio il gioco, diventerà uno dei migliori giocatori italiani. Può essere un giocatore molto importante per la squadra. Abbiamo grande fiducia sul suo rendimento.

Alcuni tifosi della Roma sono preoccupati sullo spirito offensivo del suo gioco, visto che molte squadre italiane tatticamente sono organizzate.
Vincere non basta, serve una squadra dominante che giochi nella meta’ campo offensiva, su questo punto non arretro. Conoscendo il campionato italiano, ritengo che la nostra squadra deve essere pronta a contrastare situazioni di ripartenza. Una squadra che giochi vicino alla porta avversaria, lo faremo spesso, tranne nei casi in cui l’avversario ci contrasterà meglio.

Su Kluivert
E’ un calciatore giovane e tutti depositiamo grande speranza. Ha bisogno di capire meglio il tipo di gioco. Sta crescendo e sta sempre meglio.

Preoccupato dalle caratteristiche di Pinamonti e Kouamé e dal gioco di Andrezzoli?
E’ una squadra forte nel suo complesso, abile nelle ripartenze veloci arrivando rapidamente a giocare sui suoi attaccanti. Sono convinto che la squadra darà una risposta decisa nelle ripartenze avversarie. Abbiamo lavorato bene sulla parte tattica e sono sicuro che la squadra domani è pronta per dare una risposta positiva.

Quando lei ha parlato di un difensore centrale di qualità, di esperienza veloce, mi viene in mente Manolas. Lei pensa che il suo cammino alla Roma sia legato all’arrivo nei primi 4 posti o avrà il tempo e la pazienza di lavorare su un programma più lungo anche se non dovesse raggiungere la Champions?
Gli allenatori vivono di risultati e anch’io dovrò presentarli al club e ai tifosi. So che le aspettative sono alte, ma i risultati parleranno da se, spero di restare qui molto tempo e molto a lungo.

(fine)

Roma-Genoa: diretta tv e streaming gratis, come vederla (VIDEO)

Roma-Genoa: diretta tv e streaming gratis, ecco come vedere la partita d’esordio dei giallorossi nella Serie A 2019/2020 su Internet.

Roma-Genoa, partita d’esordio nel campionato di Serie A 2019/2020 per la rinnovata squadra del nuovo allenatore Paulo Fonseca, verrà trasmessa in diretta streaming su Dazn domenica sera alle 20:45. Il modulo di gioco della Roma sarà sicuramente il 4-2-3-1 mentre ci sono più dubbi su quella che sarà la formazione iniziale. Dei nuovi acquisti giocherà sicuramente il portiere Pau Lopez, da cui i tifosi si aspettano un rendimento decisamente migliore rispetto a quello di Olsen. Fuori per infortunio Spinazzola, potrebbero partire dalla panchina Zappacosta, Diawara e Veretout. Sarà molto importante per i giallorossi iniziare il campionato con una vittoria, anche perché poi ci sarà il derby contro la Lazio.

Roma Genoa, dove vederla in tv e streaming

La gara Roma – Genoa sarà visibile soltanto su DAZN.

Per chi non si è ancora iscritto, ricordiamo che la piattaforma è gratis per un mese. Dopo 30 giorni si potrà poi decidere se continuare ad usufruire del servizio oppure no. Prossimamente Dazn potrebbe sbarcare su Sky con un canale dedicato in cui verranno trasmesse le tre partite di Serie A per cui ha i diritti in esclusiva.

NO AI SITI ILLEGALI CHE TRASMETTONO STREAMING COME ROJADIRECTA

Sconsigliamo l’uso dei siti illegali di streaming, che propongono questi eventi dal vivo in modo illegale e offrono il più delle volte una qualità video e audio scarsa, oltre a venire periodicamente oscurati dalle autorità di polizia informatica per violazione del diritto di riproduzione, tra i più utilizzati c’è il sito Rojadirecta molto noto ma con cui spesso si corre il rischio ti ritrovarsi con seri problemi ai pc con possibili virus e abbonamenti che si attivano a nostra insaputa con un semplice clic.



Calciomercato Roma, cessione Coric: c’è l’accordo

roma Coric prestito
Ante Coric @ Getty Images

C’è una svolta felice per il calciomercato in uscita della Roma. Tra i profili piazzabili con maggiore difficoltà c’è sicuramente quello che risponde al nome di Ante Coric, ma negli ultimi giorni è arrivato un assist importante dalla Spagna. L’Almeria fa sul serio per il centrocampista croato e secondo ‘Calciomercato.com’ ci sarebbe già l’accordo tra club.

L’ex Dinamo Zagabria andrà nella squadra della Serie B spagnola in prestito con diritto di riscatto, per una cifra complessiva dell’operazione fissata in 7 milioni di euro. Manca ora l’intesa sull’ingaggio da 1 milione di euro, al pagamento del quale dovrà partecipare anche la Roma.

Calciomercato Roma, lunedì il giorno decisivo per Rugani

daniele rugani
Daniele Rugani ©Getty Images

Calciomercato Roma, lunedì sarà il giorno decisivo per l’affare Rugani; in programma un incontro tra Petrachi e Paratici.

Rugani-Roma, c’è una riapertura. La trattativa non si è mai interrotta del tutto, c’è ancora molta distanza tra le richieste della Juventus e l’offerta dei giallorossi, ma la volontà pare essere quella di chiudere l’affare. Sarri non ha convocato Rugani per la partita contro il Parma, la Juventus ha la necessità di fare cassa e sfoltire l’organico.

Secondo quanto riportato dal “Corriere della Sera“, lunedì ci sarà l’incontro decisivo tra Petrachi e Paratici per provare a chiudere l’affare, in cui molto probabilmente non sarà più inserito il giovane centrocampista della “Primavera” Riccardi.

Le alternative a Rugani, come scrive “Il Romanista”, non mancano: Lovren non convince in pieno, c’è Mustafi che non rientra più nei piani dell’Arsenal e poi c’è il Torino che in caso di eliminazione dall’Europa League potrebbe lasciare partire uno tra Izzo, Nkoulou e Lyanco.

Calciomercato Roma: il Cagliari prova a prendere Olsen in prestito

Calciomercato Roma
Olsen @ Getty Images

Calciomercato Roma: il Cagliari – in emergenza a causa dell’infortunio del portiere titolare Cragno – prova a prendere Olsen in prestito.

La Roma inizierà il campionato con addirittura quattro portieri a disposizione. Robin Olsen è in uscita, ma ancora il direttore sportivo Petrachi non è riuscito a piazzarlo. Secondo quanto riportato dall’edizione odierna del “Corriere dello Sport” ci sarebbe ora una nuova squadra interessata, il Cagliari.

L’infortunio del titolare Cragno – che era un obiettivo della Roma – ha messo il Cagliari alla ricerca di un altro portiere, e così la società del presidente Giulini ha fatto un sondaggio per avere in prestito Olsen, così come Luca Pellegrini nella passata stagione.

Decisiva sarà comunque la visita medica che Cragno effettuerà lunedì prossimo: se i tempi di recupero saranno lunghi, il Cagliari proverà a mandare avanti la trattativa per Olsen.

Calciomercato Roma, Defrel torna alla Sampdoria: 15 milioni di euro

Defrel @ Getty Images

Calciomercato Roma, Defrel torna alla Sampdoria e riabbraccia il suo ex allenatore Di Francesco: ai giallorossi vanno 15 milioni di euro.

La Roma è riuscita alla fine a monetizzare la cessione dell’attaccante Defrel alla Sampdoria, anche se ci sarà bisogno di aspettare un anno per passare all’incasso.

Come riportato dall’edizione odierna della “Gazzetta dello Sport”, la società giallorossa ha trovato l’accordo con il presidente della Sampdoria Ferrero per il trasferimento dell’attaccante francese. Ferrero si impegnerà per 1,5 milioni subito e fra un anno verserà – con obbligo di riscatto – altri 13,5 milioni. Una curiosità: il riscatto diventerà obbligatorio alla prima vittoria in campionato della Sampdoria.

Alla fine Ferrero è riuscito a risparmiare qualcosa: a giugno aveva la possibilità di riscattare Defrel a 16 milioni di euro, ha ottenuto lo sconto di un milione e il pagamento effettivo di quasi tutta la somma è stato posticipato di un anno.

Calciomercato Roma, Sportitalia: vicino Roman Yaremchuk

Roman Yaremchuk
Roman Yaremchuk @Getty Images

CALCIOMERCATO ROMA YAREMCHUK GENT – In attesa di capire il futuro di Patrick Schick, non rimane fermo il ds giallorosso Gianluca Petrachi, che pesca dal Belgio il nuovo attaccante.

Sportitalia, Yaremchuk vicino

Secondo quanto riportato da Sportitalia, Roman Yaremchuk, attaccante ucraino classe ’95 che ha già realizzato 6 reti in 8 partite (4 preliminari Europa League e 2 gol nella Jupiler League) con il Gent.

Calciomercato Roma: l’Almeria chiede Coric in prestito

roma Coric prestito
Ante Coric @ Getty Images

Calciomercato Roma: l’Almeria, squadra della seconda divisione spagnola, ha chiesto il centrocampista croato Coric in prestito.

Secondo quanto riportato da “Pagineromaniste.com“, la Roma avrebbe ricevuto un’offerta per uno degli esuberi che il direttore sportivo Petrachi sta cercando di piazzare. Si tratta di altro fallimento del calciomercato condotto la scorsa estate da Monchi: Ante Coric. Mai preso in considerazione nella scorsa stagione né da Di Francesco, né da Claudio Ranieri, potrebbe provare a rilanciare la sua carriera facendo un passo indietro e ripartendo dalla “Segunda Division” spagnola, dove lo cerca l’Almeria in prestito con diritto di riscatto, ma con larga parte dello stipendio pagato comunque dai giallorossi.

Resta però da convincere il calciatore, che finora ha sempre rifiutato offerte simili a questa dell’Almeria.

Calciomercato Roma, l’agente di Schick frena sul suo trasferimento

Cessione Schick
Schick @ Getty Images

Calciomercato Roma, l’agente di Schick frena sul suo trasferimento: “Si sta preparando per la partita contro il Genoa, è pronto”.

Il dilemma di questa parte finale di calciomercato, dopo la conferma di Dzeko, riguarda la partenza o meno di Schick, a cui sono interessate parecchie squadre di Bundesliga.

Il procuratore del calciatore ha però per il momento messo un freno alle trattative, come riportato dal sito “Idnes.cz“: “Patrik si sta preparando per la partita di domenica contro il Genoa, che è tutto ciò a cui teniamo. Non sappiamo se giocherà nella formazione titolare, ma è pronto”.

Calciomercato Roma, la Juventus non convoca Rugani per Parma

Rugani @ Getty Images

Calciomercato Roma, la Juventus non convoca Rugani per Parma: la trattativa è al momento interrotta ma il difensore resta in uscita.

La trattativa per l’arrivo di Rugani alla Roma – come già scritto ieri e come riportato oggi da “Corriere dello Sport” e “Gazzetta dello Sport” – ha subito una brusca frenata. Il difensore ha già dato la sua massima disponibilità per il passaggio in giallorosso, il problema è la valutazione del giovane Riccardi che dovrebbe passare alla Juventus nell’ambito dell’affare.

Calciomercato Roma Juventus, la novità su Rugani

Andrea Agnelli @ Getty Images

Nel frattempo la Juventus ha deciso di mettere in ogni caso alla porta Rugani. Il difensore non fa parte del progetto tecnico di Sarri e non è stato convocato per la prima partita di campionato che la Juventus giocherà domani allo stadio “Tardini” contro il Parma. Chissà che questa scelta non nasconda una imminente riapertura della trattativa tra Roma e Juventus per il difensore.

Calciomercato Roma, cessione Schick: tutto riaperto

calciomercato roma schick
Patrick Schick ©Getty Images

La Bundesliga fa sul serio per Schick: Lipsia e Schalke 04 trattano il prestito

Il futuro di Patrik Schick resta uno degli argomenti caldi in ottica calciomercato Roma. Dalla cessione dell’attaccante ceco dipende anche l’arrivo di un nuovo vice Dzeko, con il nome di Kalinic che è diventato d’attualità viste le difficoltà di raggiungere un’intesa per Mariano Diaz, che resterebbe comunque la prima scelta. Nella giornata di ieri si era parlato di una possibile permanenza dell’ex Sampdoria, vista l’assenza di offerte convincenti, ma ora lo scenario sembra diverso.

Cessione Schick, qualcosa si muove

Secondo ‘Sky Sport’, infatti, nelle ultime ore Lipsia e Schalke 04 hanno iniziato a muovere passi concreti, chiedendo il giocatore in prestito. Più defilato il Borussia Dortmund che si sente coperto nel ruolo.

Nainggolan: “Separazione Roma? Duro colpo, ma la decisione…”

Nainggolan

NOTIZIE ROMA NAINGGOLAN MONCHI – E’ passata una sola stagione dall’addio di Radja Nainggolan e la Roma, una ferita ancora aperta per l’ex numero 4 giallorosso. Il centrocampista quest’anno ripartirà dal Cagliari, dalla sua Sardegna, ma le frecciate nei confronti di qualche ex dirigente del club capitolino non mancano.

Nainggolan parla di Monchi

Ecco l’intervista rilasciata dal belga ai microfoni di Sky Sport: “Mi sono separato dalla Roma, è stato un colpo molto duro. Sicuramente avevo qualche colpa, ma è stata più una scelta di una persona che è andata via. Magari potevo anche rimanere. Sono scelte che vanno prese in quei momenti lì, che diventano un rammarico inutile. Sono contento della mia carriera e delle mie scelte, spero di togliermi altre soddisfazioni perché ho tanta voglia”.